Play: Per sempre bambino


Eventi

« < Dicembre 2017 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie per migliorare la user experience. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

    Leggi Privacy Policy

    Leggi e-Privacy Directive Documents

PDF Stampa E-mail

Per sempre bambino

Ecco, ora tolgo i vestiti di dosso
Sento freddo e cerco il tuo abbraccio, la carezza che piano mi fai
Concilia il mio sonno, asciuga il mio pianto
Il mio io vulnerabile è nudo e ritorno a quand’ero bambino
Quando il silenzio pesava sulle parole, restavo in un angolo
Ma ero io il capo del mio quartiere e gli amici seguivano me
Tra palle di neve, salite e discese, le rincorse tra rovi ed ortiche
E la mia timidezza più antica come sempre con loro svaniva
Ora che sono cresciuto mi chiedo che cosa rimarrà
Di quei momenti di lacrime e risate
Vorrei restare per sempre, per sempre

-    RIT:
Con l’ estro e le mani di mille pittori
Trasformerò i miei chiaroscuri in pensieri a colori
E disegnerò foreste nei fiori
E dipingerò i miei sassolini di blu
E griderò a gran voce 
Con te ho fatto pace
Mio bimbo che vivi in me
Per sempre, per sempre

Bianco come il candore che ormai più non ho
Un mese ancora ed arriva Natale
Che bella occasione per rimanere in disparte a guardarti pregare
A mani giunte invocare ogni bene
Nelle domeniche d’incenso e candele
Senza peccati da confessare restavi in un angolo
Nero come le ciglia dipinte dal buio
Io nascondevo l’acuto timore di dita puntate, maestri cattivi
E le parole facevano male
Ma su di te io potevo contare, stare al riparo da draghi e falene
Ora che sono indifeso vorrei  tornare e restare per sempre

Vorrei restare per sempre bambino
Rotolare nel fieno e barare a nascondino
Vorrei un fratellino con cui ridere e giocare
Rivivere i miei giorni al caldo del mio focolare
Non vorrei crescere, vedere invecchiare
Chi mi ha dato vita, luce e sogni da coltivare
Scavalcare ancora i muri di giardini proibiti
Vorrei restare per sempre, per sempre

-    (RIT.)   -

Per sempre cucciolo io voglio restare
Credere alle favole, vestirmi a carnevale
Depositare il mio dentino prima di dormire
Per sempre bambino, fino al giorno del mio funerale