Play: Per sempre bambino


Eventi

« < Dicembre 2017 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono dell'utilizzo dei cookie per migliorare la user experience. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

    Leggi Privacy Policy

    Leggi e-Privacy Directive Documents

PDF Stampa E-mail

Oceania
(M. Castelnuovo)

quanti diamanti avra’ il tuo cielo
tu che lo sfiori coi capelli
tu che la notte al davanzale
sciogli le trecce ad una stella
quanti diamanti avra’ il tuo inverno
ombre di lupi alla finestra
aghi di pino alla tua porta
chiamami amore se lo vuoi
occhi di prato era il tuo cielo
uomo di pochi anni ancora
foglie di the sopra il sentiero
tace speranza, invecchierai
occhi di prato era il tuo inverno
fuggiva intanto il disonore
storie di aerei e di coraggio
confini sordi alla realta’

oceania…oceania…oceania…

scrivimi ancora le tue rughe
cerco da sempre e tu lo sai
trova per me giorni e speranze
l’indifferenza che non ho
cerca per me giorni e ragione
portami arance americane
storie di donne e di acquavite
edera e sangue anche per me

si alza la nebbia nel tuo cielo
l’inverno sputa i suoi  malanni
vento via, spazza la saggezza
baciami ancora se lo vuoi
vorrei le mani nei pensieri
vorrei poter sperare che
dove finisce il tuo dolore
nasca li’ un ponte fra me e te
quanti diamanti avra’ il tuo inverno
ombre di lupi alla finestra
aghi di pino alla tua porta
chiamami amore se lo vuoi
occhi di prato era il tuo inverno
fuggiva intanto il disonore
storie di aerei e di coraggio
confini sordi alla realta’